Focolaio in una Rsa a Marineo

Nella struttura positivi 9 anziani su 10. Nel Ragusano deceduto un uomo di 71 anni già ricoverato in terapia intensiva

Focolaio in una Rsa a Marineo

PALERMO – Un nuovo focolaio legato al coronavirus nella casa di riposo Villa Luisa a Marineo, nel palermitano. Nove dei dieci anziani assistiti sono risultati positivi al Covid19. Tra i contagiati anche un dipendente. “Purtroppo sì è verificato ciò che temevamo – dice il sindaco di Marineo Franco Ribaudo – Il virus una volta entrato nella villa Luisa ha contagiato quasi tutti. Adesso dobbiamo sperare che la situazione non precipiti. Attualmente non ci sono sintomi allarmanti. Ma trattandosi di anziani già affetti da patologie proprie, il rischio è alto”.

La situazione è circoscritta grazie all’intervento del sindaco che quando ha avuto notizia di un caso sospetto ha ‘blindato’ la casa di riposo. “La segnalazione all’Asp l’ho fatta il 22 settembre.

Il risultato dei primi tamponi è stato comunicato il 30 – aggiunge il sindaco – Troppo tempo che fortunatamente non ha provocato pericoli in paese perché la struttura è stata messa in quarantena subito. Il sindaco ha rivolto anche un appello alla cittadinanza. “Chiedo a tutti coloro che hanno avuto contatti con la villa dal 16 al 21 settembre di verificare le proprie condizioni e magari di farsi un siero o un tampone per maggiore sicurezza”.

Un’altra vittima da Covid 19 in provincia di Ragusa. Si tratta dell’uomo di 71 anni residente a Vittoria che per diverso tempo è stato ricoverato nel reparto di Terapia intensiva dell’Ospedale Maria Paternò Arezzo di Ragusa dove è deceduto ieri. Con gli ultimi casi di persone positive al Covid-19, sale a 106 il numero dei soggetti costretti in isolamento domiciliare in provincia di Ragusa. A Comiso è risultato positivo anche un autista di uno scuolabus e il sindaco Maria Rita Schembari ha chiuso alcuni uffici comunali per sanificarli e sospeso alcune linee del servizio di trasporto alunni.


Correlati