Open Arms, salvati bimbi e donne incinte

Sos immigrazione: barchino in legno partito dalla Libia ed abbandonato in mare aperto dagli scafisti

ROMA – Sono 83 i naufraghi salvati nel Mediterraneo centrale da Open Arms, nave umanitaria dell’omonima ong, che opera insieme ad Emergency in soccorso dei migranti in fuga via mare. Le persone soccorse si trovavano su un barchino di legno; tra di loro anche 4 donne, di cui 2 in gravidanza, e 14 minorenni.
I naufraghi hanno raccontato di essere partiti lunedì sera da Zuara, in Libia. Gli scafisti li avevano scortati in mezzo al mare fino al mattino, e poi abbandonati.
A quel punto, l’imbarcazione ha deciso di lanciare un Sos. La Open Arms li ha intercettati ieri sera. Il trasbordo è durato circa un’ora, dalle 20.15 alle 21.30.

scroll to top
Hide picture