Covid: sei casi a Misilmeri, chiuse scuole

L’Asp avvia il tracciamento. A Petralia Sottana un paziente dell’ospedale positivo al tampone

Covid: sei casi a Misilmeri, chiuse scuole

PALERMO – Sei positivi al Coronavirus a Misilmeri (Pa) e il sindaco Rosalia Stadarelli, ha firmato un ordinanza con la quale chiude le scuole in via provvisoria fino a domenica. “L’ordinanza di chiusura è limitata al periodo necessario all’Asp per effettuare i controlli sulle persone monitorate – afferma il sindaco – Tra i casi accertati oggi ci sono persone che si sono incontrate con troppa gente e quindi l’Azienda sanitaria dovrà monitorare decine e decine di soggetti”.

Un paziente ricoverato nell’ospedale ‘Madonna dell’Alto’ di Petralia Sottana, sulle Madonie, in provincia di Palermo, è risultato positivo al terzo tampone effettuato. Dopo l’arrivo al pronto soccorso e il successivo ricovero “è sempre rimasto in isolamento, non entrando mai in contatto con altri degenti”, sottolinea l’Asp Palermo in una nota.

“Tutti gli operatori che hanno provveduto alle cure – si legge sempre nella nota dell’azienda – hanno sempre utilizzato i dispositivi di protezione. Stessi dispositivi ha utilizzato anche il personale del seggio elettorale che ha raccolto l’espressione di voto del paziente nelle giornate dedicate alla consultazione referendaria”.

Il paziente era risultato negativo, sia dopo l’accesso al pronto soccorso, sia dopo il ricovero. Considerata la presenza di una sintomatologia riconducibile all’infezione da Covid-19, si è provveduto a effettuare un terzo tampone che ha dato esito positivo. Il paziente è stato già trasferito in un ospedale di Palermo. La direzione del presidio ospedaliero ha provveduto a far sanificare i locali ed a tracciare i contatti con gli operatori che si stanno sottoponendo al tampone. L’ospedale, che non ha mai interrotto l’attività, funziona regolarmente in tutte le sue articolazioni.

A Palermo sono stati chiusi in via precauzionale la Gam e l’Ecomuseo del Mare. Il provvedimento è scattato perché un dipendente dell’area cultura in servizio presso la Galleria di Arte Moderna è risultato positivo del test Covid-19. La chiusura è poi scattata anche per l’Ecomuseo perché lo stesso dipendente negli ultimi giorni aveva avuto contatti con il personale che lavora nella struttura di via Messina Marine. Entrambi i plessi saranno ora sottoposti a sanificazione e si valuteranno nelle prossime ore, con le autorità sanitarie, tempi e modalità di riapertura.


Correlati