Positivo passeggero su bus ad Agrigento

L’Asp cerca chi ha viaggiato giovedì 17 sulla linea urbana 4/. Casi di Covid negli uffici della Corte d’appello di Palermo

Positivo passeggero su bus ad Agrigento

AGRIGENTO – Un passeggero del bus urbano Tua linea 4/, in servizio sulla tratta che va dall’ospedale San Giovanni di Dio verso il piazzale Fratelli Rosselli di Agrigento, è risultato positivo al Coronavirus. Il direttore del dipartimento di Prevenzione dell’Asp, Vittorio Spoto, invita i pochi passeggeri che hanno viaggiato intorno alle ore 14 di giovedì scorso, 17 settembre, su quell’autobus a mettersi in contatto con l’Asp.

A scopo precauzionale, l’autista del mezzo, nonostante indossasse i dispositivi di protezione individuale durante il servizio, verrà sottoposto oggi al tampone rino-faringeo e, nel frattempo, è stato posto in isolamento fiduciario.

Casi di impiegati positivi al coronavirus sono stati registrati all’Ufficio NEP (Notificazioni Esecuzioni Protesti) della Corte di appello di Palermo. Un ufficiale giudiziario è stato ricoverato in ospedale dopo avere contratto il virus, un assistente giudiziario è risultato positivo ieri mentre per altri due sospetti sono in attesa dell’esito del tampone.

Per questa ragione – dopo che il dirigente dell’Ufficio ha segnalato numerose assenze di personale- il presidente della Corte d’appello, Matteo Frasca, ha disposto che fino al 30 settembre l’accettazione delle richieste di notificazione ed esecuzione sia limitata agli atti giudiziari con scadenza processuale nella medesima giornata o nelle 24 ore successive. Gli uffici Nep – nel palazzo ex Eas – sono stati sanificati domenica scorsa e la Corte d’appello ha riformulato all’Asp la richiesta di nuovi test sierologici, già avanzata il 9 settembre, anche per il personale del Nep.


Correlati