Bocciata la sfiducia a Orlando

Palermo. La maggioranza salva il sindaco con 20 voti contrari contro i 19 favorevoli delle opposizioni

Bocciata la sfiducia a Orlando

PALERMO – Leoluca Orlando resta sindaco di Palermo: è stata bocciata la mozione di sfiducia, presentata nei giorni scorsi dai consiglieri dell’opposizione e discussa oggi a Sala delle Lapidi.

Presenti 39 consiglieri, favorevoli 19 (il numero dei firmatari della mozione), contrari 20. Nessun astenuto. La maggioranza ha votato compatta per il no, assente solo un consigliere. La mozione era stata firmata da Lega, FI, Fdi, +Europa, Oso e da esponenti del gruppo misto.

“C’è tanto da fare e nessuno meglio di me conosce i problemi di questa città – ha detto il sindaco nel suo intervento – Sono tutto tranne che stanco. Dobbiamo fare di tutto perché la visione di questa amministrazione possa essere espressa anche con un sindaco diverso da me. Non tiro i remi in barca, anche perché un minuto prima staccherei io la spina. Nessuno può immaginare che si vada avanti comunque e a qualunque prezzo”.


Correlati