Bidello positivo in una scuola di Palermo. Ragusa: contagiato medico ospedale Covid

Caso di coronavirus nell’istituto Colozza-Bonfiglio, la preside rassicura: “Lezioni regolari, plesso già sanificato”

Bidello positivo in una scuola di Palermo. Ragusa: contagiato medico ospedale Covid

PALERMO – Un caso di coronavirus nella scuola Colozza-Bonfiglio di Palermo dove un bidello è risultato positivo a pochi giorni dall’inizio delle lezioni. La notizia è stata confermata dalla dirigente Valeria Catalano. Questa mattina alcuni genitori sono andati a scuola per avere notizie e chiarimenti. Sono circa 180 gli alunni che lunedì entreranno a scuola. “Sto facendo riunioni in videoconferenza – dice la dirigente – perché lunedì dobbiamo iniziare”. Il plesso è stato già sanificato.

“Il personale che è stato in contatto con il collaboratore scolastico è stato posto in quarantena cautelativa in attesa di essere convocato dall’Asp per effettuare il tampone”, dice la dirigente. “In questi giorni – aggiunge – sto facendo diverse riunioni in video conferenza con le famiglie degli alunni e il personale scolastico per cercare di informare tutti e spiegare loro la situazione. Il plesso è stato già sanificato e non c’è nulla da temere, basta rispettare le regole e stare attenti. La scuola deve ripartire, i nostri ragazzi ne hanno bisogno, e dobbiamo farlo in sicurezza imparando a convivere con questo problema”.

RAGUSA: MEDICO CONTAGIATO. Cresce il numero dei sanitari positivi nell’ospedale Covid ‘Maria Paternò Arezzo’ di Ragusa. Dopo i cinque infermieri contagiati dal Covid 19, ora anche un medico che lavora nel reparto di Malattie Infettive è risultato positivo.

PALERMO, RIAPRE POLO TECNICO. Torna alla normalità l’attività lavorativa negli uffici comunali del Polo tecnico di via Ausonia, a Palermo. Il personale della Reset, infatti, ha ultimato i lavori di sanificazione e igienizzazione degli ambienti e da domani i dipendenti torneranno a essere operativi in ufficio. La sede di via Ausonia era stata chiusa precauzionalmente nei giorni scorsi per un caso di coronavirus tra gli stessi dipendenti. Fino a tutto il prossimo 18 settembre, gli impiegati al secondo e quarto piano della struttura lavoreranno in regime di smart working.


Correlati