Catania

Emesse 12 misure di sorveglianza speciale

CATANIA – La sezione Misure di prevenzione del Tribunale di Catania, su richiesta del questore Mario Della Cioppa, ha emesso 12 provvedimenti di sorveglianza speciale con obbligo di soggiorno nel comune di residenza. Sette riguardano esponenti dei clan mafiosi Cappello, Laudani, e Sciuto-Tigna.

Uno dei provvedimenti, per la durata di cinque anni, era stata emessa il 10 luglio 2020 nei confronti di Luciano D’Alessandro, di 48 anni, ucciso l’8 agosto scorso in una sparatoria. Le altre cinque misure sono state emesse nei confronti di altrettanti soggetti appartenenti alla criminalità comune. Tra loro responsabili di spaccio di sostanze stupefacenti, atti persecutori contro ex conviventi, reati contro le Forze dell’Ordine e rapine nei confronti di privati cittadini.


Correlati