Catania, rimossi quintali di eternit

di Tonino Demana. Maxi bonifica a Picanello e Librino. L’assessore Cantarella: “Guerra senza quartiere contro chi deturpa”

Catania, rimossi quintali di eternit

CATANIA – Una maxi operazione di bonifica è stata effettuata questa mattina da squadre specializzate del Comune di Catania che sono intervenute nel popoloso rione di Picanello. Rimosse montagne di eternit che i soliti incivili avevano accatastato per le strade del quartiere ed in particolare in piazza Delle Universiadi ed in via Antonio Cagnoni, non distanti da diverse abitazioni.

Le operazioni, coordinate dalla Direzione Ecologia al comando di Elio Mario Maniscalco, sono iniziate alle prime luci del giorno per concludersi poco prima delle 8. Il materiale è stato preventivamente messo in sicurezza per poi essere trasferito in discarica per il successivo smaltimento. Analogo intervento è stato effettuato a Librino in via Gramignani e sul viale San Teodoro.

“E’ un materiale versatile ed estremamente pericoloso – afferma l’assessore comunale all’Ecologia, Fabio Cantarella – le fibre di amianto possono causare tumori del polmone e mesoteliomi. Le fibre entrano in profondità nei polmoni ed essendo resistenti alla degradazione non vengono eliminate. Ancora una volta scendiamo in campo per tutelare la salute pubblica e condanniamo fermamente chi deturpa l’ambiente. Sarà una guerra senza quartiere, ma siamo pronti ad affrontarla con ogni mezzo”.


Correlati