Insulti omofobi dopo le critiche al conto

Tre turisti a cena in un ristorante a Marzamemi si lamentano, il titolare li caccia e li attacca per il loro orientamento sessuale

SIRACUSA – Un caso di omofobia è stato denunciato dall’Arcigay di Siracusa. Sarebbe avvenuto il 31 luglio scorso in un ristorante a Marzamemi, borgo di Pachino. Vittime degli insulti tre turisti che si trovavano a cena con la loro guida.
Secondo quanto riferisce l’Arcigay a fine cena i tre avrebbero mosso delle critiche sulla qualità del cibo rispetto anche al conto e il titolare del ristorante li avrebbe attaccati sul loro orientamento sessuale.
“Un fatto increscioso che insulta l’intera comunità Lgbt+ in uno splendido posto come Marzamemi – ha detto la presidente di Arcigay Siracusa, Lucia Scala -. È inaccettabile che un noto ristorante si possa permettere il lusso di insultare per il proprio orientamento sessuale dei clienti che non hanno gradito né la cena né il servizio ricevuto e che il concetto ‘omofobo’ venga ripetuto con ironia anche a seguito di una recensione negativa. In particolare uno degli ospiti ha spiegato educatamente e in disparte al proprietario la propria delusione”.
“Il proprietario ha insultato i commensali pretendendo l’immediato pagamento e l’abbandono del locale da parte dei ragazzi. Ecco perché c’è bisogno più che mai di una legge a tutela – conclude Scala – affinché chi si permette di puntare il dito, offendere e schernire degli esseri umani per il proprio orientamento sessuale venga punito”.

scroll to top
Hide picture