Camion dei rifiuti sbanda e finisce in mare

Lipari. Singolare incidente davanti alla sede dei vigili del fuoco, il conducente ha rischiato di morire per asfissia

LIPARI (MESSINA) – Un camion della spazzatura dopo un volo di oltre 10 metri è finito in mare, a Lipari. Ferito l’autista, un meccanico di Patti. Il mezzo veniva dalla via Falcone-Borsellino e stava per immettersi a Bagnamare, ma poco dopo la curva forse ha sbandato, ha divelto il muretto ed è finito in mare.
L’incidente è accaduto proprio davanti alla sede dei vigili del fuoco che si sono subito mobilitati. Da Pignataro è giunta la motovedetta della guardia costiera e anche dei natanti privati tra i quali il gommone dell’Eolmare che ha proceduto al recupero dell’autista.
Un’ambulanza ha trasferito l’autista in ospedale: il dipendente della ditta Loveral ha rischiato l’asfissia d’annegamento. Adesso si procede al recupero del mezzo pesante per evitare un rischio d’inquinamento da gasolio e olio, oltre che per l’immondizia che è finita in mare.
UILTRASPORTI: “EPISODIO GRAVE”. Apprendiamo del grave incidente occorso questa mattina con un mezzo della raccolta rifiuti della ditta Loveral precipitato in mare a Lipari – dichiara la UIltrasporti Messina – e da subito il nostro pensiero è rivolto al lavoratore al quale siamo vicini auspicandone la pronta guarigione.
Chiediamo che le dinamiche dell’incidente vadano accertate ovviamente dalle autorità competenti e pertanto ci riserviamo dal dare giudizi di merito – conclude la UIltrasporti- ma non possiamo che rilevare come l’usura e la vetustà di quei mezzi e delle condizioni di sicurezza in cui opera la ditta Loveral nei cantieri delle isole Eolie sia stata oggetto negli anni e nelle scorse settimane di numerose denunce di questo sindacato e di successivi rilievi e sanzioni dell’Ispettorato del lavoro”.

scroll to top
Hide picture