Preso a Librino lo spacciatore in panciolle

Se ne stava comodamente seduto ad aspettare i clienti accompagnati dalle vedette

Preso a Librino lo spacciatore in panciolle

CATANIA – Ancora illegalità in viale Grimaldi, strada di Librino protagonista di continui blitz della polizia di Catania. Stavolta è stato arrestato il 23enne Angelo Di Venuta, sorpreso a spacciare cocaina, crack e marijuana.

I poliziotti hanno notato il via vai di clienti che entravano e uscivano da un edificio in cui, approfittando del momento propizio, hanno fatto irruzione. Di Venuta era comodamente seduto, con a disposizione anche generi di conforto, cibo e bevande. Lo spacciatore ha provato a dileguarsi ma è stato immediatamente bloccato.

Sono stati sequestrati i 58 involucri di marijuana, 11 dosi di crack e 18 di cocaina. Di Venuta appartiene a un nucleo che percepisce il reddito di cittadinanza, com’è stato successivamente accertato, dunque verrà segnalato ai fini della decadenza.

Indagati altri due uomini che svolgevano il ruolo di “vedetta”; accompagnavano dentro l’androne i clienti e mettevano in allerta lo spacciatore nel caso di avvistamento delle forze dell’ordine.

Sempre a Librino sono anche stati accertati molti furti di energia elettrica: indagati il 35enne F. S., il 36enne G. D., il 55enne P. A. L., e il 66enne C. R.. Un 58enne, S. L., è stato anche denunciato per invasione di edificio pubblico perché aveva occupato illegalmente un immobile del Comune di Catania.


Correlati