Massacra la madre e minaccia carabiniere: “Vattene o ti do una martellata in testa”

Allontanato da casa un 14enne di Vizzini geloso dei fratellini

Massacra la madre e minaccia carabiniere: “Vattene o ti do una martellata in testa”

VIZZINI (CATANIA) – I carabinieri di Vizzini hanno denunciato un 14enne per maltrattamenti nei confronti della madre 31enne, separata dal marito. Probabilmente per gelosia nei confronti dei fratelli più piccoli, di 12 e 3 anni, ha iniziato a vessare la donna con minacce ed aggressioni sempre più frequenti.

In alcune occasioni ha distrutto oggetti di casa costringendo addirittura i vicini a intervenire in aiuto della donna. Il ragazzo più di una volta ha picchiato la madre e ha tentato di strozzarla. Ieri l’ultima lite perché non voleva comprargli il motorino al figlio: il 14enne le si è scagliato contro, colpendola con calci e pugni.

A chiamare il 112 è stata la donna. I militari di pattuglia hanno trovato il ragazzo seduto sulle scale. Appena li ha visti si è espresso in questi termini: “Io non vi devo dire niente, io non ho fatto niente, la colpa è di mia madre che non mi vuole dare i soldi per il motorino”.

Il ragazzo è stato affidato a una comunità. Ma prima, contrariato per l’allontanamento da casa, ha insultato i carabinieri, per poi minacciarne apertamente uno di loro, il capo servizio che cercava di fargli comprendere meglio quanto era stato stabilito dai giudici: “Tu come non te ne vai ti tiro una martellata in testa”.


Correlati