Stop al ballo nelle discoteche, mascherine obbligatorie tra le 18 e le 6

Ritoccata l’ordinanza anti-Covid: le sale potranno restare aperti per altre attività, contributi ai proprietari. Chiuso per assembramento un locale di Vulcano

Stop al ballo nelle discoteche, mascherine obbligatorie tra le 18 e le 6

ROMA – Dopo la riunione con i presidenti di Regione sono stati apportati correttivi all’ordinanza del ministro della Salute Roberto Speranza su discoteche e obbligo di mascherina nei luoghi della movida.

In particolare, mentre nella versione iniziale si sospendevano tout court “le attività che abbiano luogo in sale da ballo, discoteche e locali assimilati”, in quella nuova lo stop riguarda solo “l’attività del ballo”.

Le discoteche e locali simili, dunque, possono rimanere aperte limitandosi a svolgere altre attività, come la ristorazione ad esempio. E tra le attività interessate dal divieto di ballo vengono anche citate quelle che si svolgono “in lidi, stabilimenti balneari, spiagge attrezzate, spiagge libere, spazi comuni delle strutture ricettive o in altri luoghi aperti al pubblico “.

Quanto all’obbligo di mascherina dalle 18 alle 6 in luoghi a rischio assembramenti , tra questi ultimi vengono citati anche i lungomari. Rispetto ai due punti dell’ordinanza le Regioni potranno introdurre solo misure restrittive.

SPERANZA: “SACRIFICI DA NON VANIFICARE”. Diamo un segnale al Paese, bisogna tenere alta l’attenzione”, ha detto il ministro Speranza. “La ripresa dei casi è significativa anche alla luce dei contagi nel contesto europeo. Non possiamo vanificare i sacrifici fatti nei mesi passati. La nostra priorità deve essere riaprire le scuole a settembre in piena sicurezza”. Nel Dl agosto – è la promessa del ministro dello Sviluppo economico, Stefano Patuanelli – saranno comunque appostate risorse specifiche per ripianare il danno.

“Il danno atteso dalla chiusura delle discoteche – ha spiegato il ministro, a quanto si apprende – è grosso ma non vedo alternative, serve maggiore attenzione per evitare di tornare ai dati di marzo”. Patuanelli ha comunque annunciato che sarà fatto “il possibile per dare un sostegno economico alle attività che avranno delle perdite, trovando delle poste di ristoro specifiche anche nel dl agosto”.

CHIUSA DISCOTECA A VULCANO. E a Vulcano i carabinieri hanno chiuso una discoteca per assembramento. Alle Eolie è già la terza discoteca chiusa. Due avevano chiuso i battenti a Panarea, mentre a Lipari era stato denunciato il proprietario di un locale che autorizzava serate danzanti senza autorizzazione e per assembramento. Ora la chiusura delle discoteche fino al 7 settembre è stata disposta dal premier Conte.


Correlati