Coronavirus, c’è un focolaio a Modica

Trovati 9 positivi in una casa di riposo: un’anziana in rianimazione. Sanitari in quarantena, ordinanza del sindaco vieta visite

Coronavirus, c’è un focolaio a Modica

C’è un focolaio in una casa di riposo a Modica, nel Ragusano. Nei giorni scorsi si era registrato un caso di un anziano, poi trasferito a Catania nell’ospedale San Marco, mentre, nella notte è scoppiata l’emergenza con ben 9 accessi nel pre-triage dell’ospedale Maggiore a Modica. Sottoposti al tampone, sono risultati positivi.

Tra questi nove ci sono tre anziani che sono stati ricoverati nell’ospedale Paternò Arezzo a Ragusa e due nell’ospedale Maggiore di cui una in rianimazione. Quattro invece sono in quarantena domiciliare tra cui due operatrici sanitarie.

Il sindaco Ignazio Abbate ha vietato le visite dei parenti nella struttura e ai titolari della struttura di accogliere nuovi ospiti. Il provvedimento è esteso a un’altra casa di riposo collegata alla prima, dove viene saltuariamente impiegato lo stesso personale.

Inoltre proprio il personale dovrà sottoporsi a tutti gli accertamenti e solo una volta avuti i risultati dei tamponi, se negativi, potrà riprendere l’attività lavorativa.


Correlati