Messina: frana collina su via Panoramica

Violenta bomba d’acqua: caduta di rocce e detriti, una giovane col padre rimasta intrappolata nel fango con l’auto VIDEO

Messina: frana collina su via Panoramica

MESSINA – Un violento temporale ha colpito stamattina Messina. Si registrano strade, negozi e cantine allagate, smottamenti e torrenti esondati. La Protezione civile sta monitorando la situazione. L’amministrazione comunale ha inviato un alert alla popolazione raccomandando prudenza.

A causa della bomba d’acqua caduta è franata la collina sopra la strada Panoramica dello Stretto (video Facebook). Terra, rocce e detriti sono caduti sulla strada che è interrotta. Un’automobile è stata investita dalla terra caduta, ma per ora non si registrano feriti.

Forze dell’ordine, vigili del fuoco e Protezione civile continuano a scavare per liberare la strada, ma non c’è fortunatamente nessuno sotto terra. Su Messina intanto è tornato il sole.

Sul luogo c’è anche la giovane rimasta intrappolata nel fango con la sua Fiat 500, che si è salvata insieme al padre, fuggendo dai finestrini: “Quando ho capito che i detriti avevano ormai bloccato l’auto – spiega la donna – sono riuscita a uscire dal finestrino, e ho urlato aiuto. Poi con la forza della disperazione sono riuscita a trascinare fuori mio padre che ha dei problemi alle gambe e da solo non sarebbe riuscito a uscire. Per fortuna stiamo tutti bene, ma difficilmente dimenticheremo questa giornata. Ero terrorizzata”.

Oggi per il maltempo anche l’autostrada A20 Messina-Palermo è bloccata all’altezza di Milazzo, Barcellona Pozzo di Gotto e Falcone perché allagata. Il sindaco Cateno De Luca dopo quanto accaduto in città ha dichiarato: “Purtroppo negli ultimi trent’anni a Messina è stato consentito di sfregiare le colline con speculazione edilizie senza adeguate opere di urbanizzazione come strade, fogne e raccolte acque bianche; dal 2013 al 2018 per la manutenzione della caditoie e raccolte acque bianche sono stati spesi appena 400 mila euro, cioè circa 70 mila euro l’anno. Noi abbiamo destinato 25 milioni di euro per rifare tutti i sotto servizi lungo la linea del tram e zone limitrofe, 10 milioni di euro per rifare la rete di raccolte acque bianche e fognaria zona Ganzirri e Torre Faro. Inoltre abbiamo destinato 8 milioni di euro per la pulizia straordinaria e risagomatura dei 72 torrenti che insistono nel perimetro urbano. Sono state avviate le procedure di gara per la realizzazione dei lavori”.


Correlati