Catania Summer Fest d’eccezione e low cost

In calendario 150 eventi fino ad ottobre. Pogliese: “Segnale forte, siamo i primi a ripartire” VIDEO

Catania Summer Fest d’eccezione e low cost

CATANIA – “Cultura e Turismo protagonisti della nostra estate”: è lo slogan del cartellone di eventi “Catania Summer Fest 2020 del Comune di Catania, presentato dal sindaco Salvo Pogliese e dall’assessore alla Cultura e Grandi Eventi, Barbara Mirabella, nella sala consiliare di Palazzo degli Elefanti.

Un calendario d’eccezione articolato in 80 giornate di programmazione, da luglio ad ottobre, con 150 eventi ospitati in siti prestigiosi: la corte Mariella Lo Giudice di Palazzo Platamone, la Villa Bellini, il Castello Ursino, l’anfiteatro Le Ciminiere con la collaborazione della Città Metropolitana.

Un programma aperto a tutti i generi di spettacoli artistici e manifestazioni culturali, messo a punto sulla base di una procedura di evidenza pubblica predisposta dalla Direzione Cultura con il coordinamento di Paolo Di Caro e dei funzionari comunali.

“Teatro, letteratura, musica classica e pop, cabaret e tanto altro – ha detto il sindaco Pogliese – per dare un segnale forte al mondo dello spettacolo e al settore del turismo fortemente penalizzati dall’emergenza sanitaria. Catania si afferma a livello regionale e anche nazionale tra le primissime città ad essere ripartite, nonostante il dissesto che qualcuno tende a dimenticare ci è stato lasciato in eredità”.

“Abbiamo messo insieme tutti gli elementi utili per offrire una stagione di grande richiamo, malgrado le oggettive condizioni di difficoltà legate all’emergenza epidemiolgica, senza gravare sulle tasche dei cittadini, attingendo alla tassa di soggiorno con scelte da buon padre di famiglia, guardando al futuro della nostra comunità. Non ci siamo mai fermati davanti alle difficoltà che abbiamo incontrato sul nostro percorso e così facciamo anche con questo programma di livello eccezionale, facendo ripartire l’arte, il teatro, la musica, il cabaret e la cultura che hanno subito contraccolpi pesantissimi per il periodo di Covid-19 e rendere Catania sempre più attrativa”.

“In un periodo difficilissimo per la cultura e per l’arte – ha sottolineato l’assessore Mirabella – la città si è riaperta allo spettacolo e ai tanti professionisti desiderosi di tornare sul palcoscenico per riaccendere qual pathos che solo la rappresentazione dal vivo può dare. 150 eventi, moltissime compagnie, tantissimi artisti, penso a Massimo Ranieri, ad Antonella Ruggiero, a Elodie, a Enrico Lo Verso, a Mario Venuti e tanti i autori catanesi che ci faranno riappropriare dell’arte, della musica, dello spettacolo. E penso all’orchestra del Teatro Massimo Bellini che dopo 25 anni torna a esibirsi alla Villa Bellini”.

L’assessore Mirabella ha ricordato anche gli omaggi che nell’ambito del cartellone saranno tributati ad artisti quali Turi Ferro, Ileana Rigano, Gilberto Idonea ma anche al giornalista e scrittore Giuseppe Fava.

Hanno partecipato all’incontro anche gli assessori Michele Cristaldi e Sergio Parisi, il presidente del Consiglio comunale Giuseppe Castiglione, la consigliera comunale Paola Parisi, il capo di Gabinetto del Sindaco Giuseppe Ferraro, rappresentanti delle istituzioni culturali cittadine, a partire dal sovrintendente del Teatro Massimo Bellini Giovanni Cultrera e la vicepresidente del Teatro Stabile Lina Scalisi e tanti impresari, produttori, artisti tra i quali Guia Jelo, Gino Astorina, Guglielmo Ferro, Alessandro Idonea, Eduardo Saitta solo per citarne alcuni. Il programma dettagliato è disponibile sul sito istituzionale www.comune.catania.it


Correlati