Scala dei Turchi, sigilli violati: 29 denunce

In un mese sono oltre cento le persone che hanno ignorato divieti e transenne. La capitaneria di porto: “Servono soluzioni più efficaci”

Scala dei Turchi, sigilli violati: 29 denunce

AGRIGENTO – Altri 29 denunciati, alla Procura, soltanto nell’ultimo week end, per aver violato i sigilli sulla Scala dei Turchi di Realmonte (Agrigento).

Sono salite a più di 100, nel giro di un mese, le persone finite nei guai per aver oltrepassato divieti e transenne.

“E’ necessario trovare una soluzione alternativa che sia ancora più efficace dei cartelli di divieti, delle reti metalliche e delle telecamere”, ha lanciato un appello il comandante della Capitaneria di Porto Empedocle, il capitano di fregata Gennaro Fusco.

Per violazione di sigilli rischia la reclusione da sei mesi a tre anni. La Scala dei Turchi è sotto sequestro, per pericolo di crolli, dallo scorso febbraio. Il provvedimento venne firmato dal procuratore capo Luigi Patronaggio.


Correlati