Il catanese Caldarera nuovo primario di chirurgia a Modica

Allievo di Giannone arriva dal Garibaldi Nesima

Il catanese Caldarera nuovo primario di chirurgia a Modica

L’ospedale Maggiore di Modica ha un nuovo primario di Chirurgia generale: si tratta del catanese Goffredo Caldarera, arrivato primo nel concorso pubblico indetto nel 2019. Dodici i candidati. Nonostante la giovane età vanta una lunga esperienza in ambito chirurgico. Allievo del dr. Giorgio Giannone, il nuovo primario infatti proviene dal Garibaldi Nesima di Catania.

Il suo percorso formativo registra dopo la sua laurea in Medicina e chirurgia, nel 1996, all’università di Catania, la specializzazione in Chirurgia dell’apparato digerente ed Endoscopia digestiva chirurgica nel 2001 e di Chirurgia laparoscopica nell’università di Montpellier.

È diventato dirigente medico di chirurgia generale di ruolo nell’Azienda sanitaria di Messina, nell’anno 2004, e nel 2006 nell’ospedale di Giarre. Successivamente è entrato a far parte della divisione di Chirurgia oncologica al Garibaldi Nesima di Catania di cui è stato dall’ottobre 2016 ad agosto 2017 responsabile della Uoc di Chirurgia generale a indirizzo oncologico.

Tra i primi in Italia, ha sperimentato già da qualche anno la chirurgia laparoscopica del fegato facendo rientrare la Chirurgia oncologica di Nesima tra i centri italiani in cui si pratica tale metodica. Ha gestito un ambulatorio settimanale di chirurgia epato-bilio-pancreatica. Cura l’aggiornamento del database delle neoplasie del pancreas, della VB terminale, del duodeno e della papilla trattate con duodenocefalopancreasectomia. Nella casistica operatoria oltre 1.000 interventi chirurgici di cui molti di altissima complessità effettuati come primo operatore.


Correlati