“Nelle scuole a luglio si fa la sauna”

di Tonino Demana. Il ministro Azzolina esclude la riapertura in estate, in Sicilia probabile rientro in classe il 14 settembre. Task force regionale intensifica i lavori 

“Nelle scuole a luglio si fa la sauna”

Rientro a scuola a settembre: in Sicilia è al lavoro una task force regionale. L’obiettivo è far tornare tutti in aula il 14 settembre. Il ministro dell’Istruzione, Lucia Azzolina, esclude categoricamente l’apertura delle scuole in estate.

“Da diversi giorni ho intrapreso un tour negli istituti italiani, stare nelle scuole a luglio significa farsi la sauna, non abbiamo strutture di edilizia scolastica adatte per la mancanza anche di aria condizionata. Sulla scuola – ha proseguito il ministro – bisogna investire tanti soldi, bisogna lavorare da subito ed i finanziamenti Recovery found potrebbero servire anche a questo”.

Intanto, la task force regionale guidata da Adelfio Elio Cardinale attende le linee guida nazionali e nel frattempo pensa a un ritorno che miri al distanziamento sociale anziché a più turni. Emergono le prime indicazioni per cercare una ripartenza in tutta sicurezza: banchi in un’area fra 1.8 e 2.2 metri, distanza di sicurezza, mascherine, pulizia delle mani e sanificazione degli ambienti. Per i lavori ci sono a disposizione 24 milioni di euro per la riapertura della Regione siciliana e 50 del Governo nazionale.


Correlati