Catania, 3 arresti nel clan Cappello

Operazione Tondicello: in manette tre giovani accusati di detenzione e spaccio di droga

Catania, 3 arresti nel clan Cappello

CATANIA – Ordinanza di custodia cautelare in carcere a carico di tre indagati, all’epoca dei fatti minorenni, accusati di traffico e spaccio di sostanze stupefacenti e riconducibili al noto clan mafioso dei “Cappello-Bonaccorsi”.

Durante l’indagine, coordinata della procura distrettuale antimafia di Catania, sono emersi gravi indizi in merito alla partecipazione degli indagati al traffico di droga nel rione popolare di San Cristoforo nella gestione di una “piazza di spaccio” (sia cocaina sia marijuana), nell’area del “Tondicello”.

I tre, allora minorenni, facevano da pusher, da vedette e da custodi, ma in qualche occasione si sono resi responsabili anche di spaccio e cessione di sostanze stupefacente. Infine i tre giovani parteciparono attivamente all’aggressione di un equipaggio delle Volanti, avvenuta il 2 dicembre 2019 durante una serie di controlli del territorio disposti dal questore della Cioppa che all’indomani delle prime operazioni condotte proprio in quel quartiere disse: “Chi aggredisce un poliziotto o un rappresentante delle Forze del Ordine impegnato in attività di tutela della collettività, aggredisce lo Stato e questo non può essere permesso”.


Correlati