Dal Bangladesh a Ragusa: tre positivi

Una coppia con la figlia in isolamento domiciliare dopo aver effettuato i tamponi. In Sicilia i casi totali sono 135, nessun decesso nelle ultime 24 ore. Italia: contagi in aumento

Dal Bangladesh a Ragusa: tre positivi

Un nucleo familiare arrivato a Ragusa a fine giugno dal Bangladesh è risultato positivo al Covid 19. Si tratta di una coppia e della figlia minore che sono rientrati a Ragusa dopo essere stati nel loro Paese d’origine.

E’ stato inizialmente il capofamiglia a manifestare i primi sintomi febbrili, presentandosi quindi al pre triage dell’ospedale Giovanni Paolo II di Ragusa. Il tampone effettuato ha dato esito positivo, pertanto, l’uomo è stato posto in isolamento domiciliare volontario assieme alla moglie e alla figlia che sono risultate positive anche loro.

Nel complesso in Sicilia la situazione relativa all’emergenza coronavirus resta stabile. I positivi in totale sono 135, nelle ultime 24 ore 2.830 i tamponi effettuati. Nessun decesso.

LA SITUAZIONE IN ITALIA. In Italia sono invece 223 oggi i nuovi contagiati, in aumento rispetto a ieri quando erano stati 201. Di questi, 115 casi sono in Lombardia, il 51,5% del totale in Italia. Il numero totale dei casi sale così a 241.184. Le vittime nelle ultime 24 ore sono invece 15, in calo rispetto alle 30 di ieri. I morti salgono così a 34.833.

Le 15 vittime si sono registrate in 6 regioni: Lombardia, Piemonte, Emilia Romagna, Veneto, Toscana e Lazio. Sono invece solo 2, oltre alla provincia di Bolzano, le regioni che non fanno segnare nuovi casi: si tratta delle Marche e del Molise.

Scendono invece sotto i 15 mila gli attualmente positivi al coronavirus, un numero che non si registrava dal 13 marzo. I malati sono infatti 14.884, con un calo di 176 rispetto a ieri, mentre in terapia intensiva ci sono 79 pazienti, 3 in meno di ieri. Di questi più della metà (41) sono in Lombardia.

In 13 regioni non ci sono più pazienti nelle rianimazioni. Negli altri reparti ospedalieri in tutta Italia sono complessivamente ricoverati con sintomi 956 pazienti, sette meno di ieri, mentre quelli in isolamento domiciliare sono scesi sotto i quattordicimila e sono oggi 13.849, 166 in meno nelle ultime 24 ore.

I guariti e i soggetti dimessi sono invece 191.467, con un incremento rispetto a ieri di 384. Complessivamente sono stati fatti 77.096 tamponi nelle ultime 24 ore, circa 24 mila in più rispetto a ieri.


Correlati