Movida senza regole, multe a Catania

Aperture fuori orario, mancanza di protezioni individuali, occupazione abusiva di suolo pubblico: arrivano le sanzioni della municipale

Movida senza regole, multe a Catania

Nonostante le numerose pesanti sanzioni delle scorse settimane, tra sabato e domenica notte altri quattro esercizi commerciali a Catania – in via Montesano, Piazza Pardo e via Gemmellaro – sono stati multati perché aperti e in pieno esercizio ben oltre l’orario consentito. I quattro esercenti sono stati multati per 400 euro ciascuno, con la chiusura immediata dell’attività per cinque giorni.

Durante il fine settimana, la polizia municipale ha eseguito diversi servizi di controllo della movida nel centro storico per verificare il rispetto dell’ordinanza del sindaco Salvo Pogliese che impone, tra i vari obblighi, lo stop delle esecuzioni musicali a mezzanotte e dell’attività alle 2.

Multati e chiusi per cinque giorni anche due esercizi commerciali in via San Gaetano alla Grotta e del Toscano in quanto, durante i controlli delle pattuglie annonarie, i titolari svolgevano la loro attività senza indossare dispositivi di protezione individuale (mascherine e guanti).

Solo nell’ultima settimana, le pattuglie della polizia commerciale hanno controllato oltre 200 esercizi commerciali e 350 persone, tra operatori commerciali e avventori, fatto 18 verbali amministrativi, con relativi sequestri della merce, sia per mancanza di autorizzazione amministrativa alla vendita e sia per assenza dei requisiti professionali e, in alcuni casi, occupazione abusiva di suolo pubblico.

Sono state multate anche tre persone che, durante i controlli, sono risultati prive di dispositivi di protezione individuale. Le sanzioni amministrative, per un importo totale di oltre 18 mila euro sono state fatte in diverse zone della città: via Antoniotto Usodimare, via Sebastiano Catania, via Leopoldo Nobili, via Ugo La Malfa, via Crispi e piazza Bovio.


Correlati