Beccati gli sporcaccioni catanesi

Individuati con le telecamere di sorveglianza mentre scaricavano rifiuti fuori territorio e fuori orario FOTO

Beccati gli sporcaccioni catanesi

SAN GREGORIO (CATANIA) – Pagano la Tari nei loro comuni ma usufruiscono dei servizi del comune di San Gregorio. Così due nuovi “sporcaccioni”, provenienti uno da Catania e l’altro da Aci Castello, sono stati individuati con le telecamere di sorveglianza mentre scaricavano, vicino all’eco-punto in costruzione in via Sgroppillo, spazzatura indifferenziata, fuori territorio e fuori orario.

A comunicarlo è stata la polizia locale. I “furbetti” di turno arrivano senza avere alcun timore né circospezione e durante le ore di piena luce scaricano grossi sacchi di immondizia indifferenziata.

«Come è noto – ha spiegato ancora una volta l’assessore Salvo Cambria – la via Sgroppillo per metà carreggiata ricade nel comune di San Gregorio mentre l’altra ricade nel comune di Catania. Il problema si acuisce quando gli abitanti della carreggiata opposta, quella ricadente nel comune di Catania, attraversano la strada e vanno a depositare nel nostro comune. Per questo abbiamo messo in appostamento degli agenti e una terza telecamera esterna sarà installata per coprire la visuale di tutto il raggio di azione”. Le telecamere sono capaci di individuare le targhe delle auto anche a notevole distanza.


Correlati