Stato di calamità per Lampedusa e Linosa

Ok dalla Regione. Il sindaco: “Misura essenziale per poter attuare la fiscalità di vantaggio”

Stato di calamità per Lampedusa e Linosa

PALERMO – E’ stato dichiarato, da parte della Regione siciliana, lo stato di calamità per Lampedusa e Linosa. Lo rende noto il sindaco dell’isola Totò Martello che osserva: “E’ un passaggio indispensabile per poter attuare, in collaborazione con il governo nazionale, misure specifiche per le nostre isole a partire dalla fiscalità di vantaggio”.

E continua: “Da parte del governo regionale è arrivata una risposta importante alle nostre richieste. Ieri il presidente della Regione Siciliana Nello Musumeci ha dichiarato lo stato di calamità per le due isole delle Pelagie come misura utile a far fronte alle conseguenze di natura economica provocate dall’emergenza Covid19, in particolare per il settore del turismo e della pesca e per le dinamiche relative all’accoglienza dei migranti. Contestualmente la Giunta regionale ha chiesto alla presidenza del Consiglio dei ministri la dichiarazione dello stato d’emergenza per le due isole”.


Correlati