Sicilia: un decesso, ma zero contagi. “Epidemia in Italia non è conclusa”

Coronavirus: nel Paese altri 30 morti, il Lazio supera la Lombardia per indice Rt. L’avvertimento dell’Iss

Sicilia: un decesso, ma zero contagi. “Epidemia in Italia non è conclusa”

Nessun nuovo caso e un morto nelle ultime 24 ore. Restano contenuti i numeri del coronavirus in Sicilia. Gli attuali positivi sono adesso 129, gli ospedalizzati 22, i pazienti in isolamento domiciliare 107.

In italia sono 259 i nuovi casi di contagio, in calo rispetto a ieri quando se ne sono registrati 296, mentre le vittime nelle ultime 24 ore sono 30, quattro in meno di ieri. Il numero totale dei casi sale a 239.961 mentre quello dei morti a 34.708.

In Lombardia si registrano 156 casi, il 60,2% del totale. Alto anche il numero in Emilia Romagna, +46 casi, per il focolaio di Bartolini a Bologna. Gli attuali positivi sono 17.638, 665 meno di ieri mentre risalgono leggermente le terapie intensive: 2 più di ieri per un totale di 105.

La Sicilia è una delle sole quattro regioni che non fanno registrare nuovi contagi. Le altre sono Sardegna, Valle d’Aosta e Basilicata.

Nella settimana dal 15 al 21 giugno il Lazio guida la classifica dei contagi in Italia: secondo il monitoraggio dell’Iss l’indice Rt è passato a 1,24 (era 1,12 nello scorso monitoraggio), più alto di quello della Lombardia che si attesta a 1,01 (era 0,82) e dell’Emilia Romagna con l’Rt a 1,01. Le tre regioni sono in cima al report settimanale con l’Rt più alto. In Umbria l’Rt è a 0, con zero nuovi casi.

“In quasi tutta la Penisola – dice l’Istituto superiore di sanità – sono stati diagnosticati nuovi casi di infezione. la presenza di focolai, anche di una certa rilevanza, mostra come il virus continui a essere in grado, nelle attuali condizioni, di trasmettersi in modo efficace. Questo conferma che l’epidemia non è affatto conclusa in Italia, questo deve invitare alla cautela”.


Correlati