Pesce illegale sequestrato a Catania

Spada sottomisura al porto e tonno non commestibile al mercato di Acitrezza

Pesce illegale sequestrato a Catania

CATANIA – Nella notte di martedì, a seguito di controlli della guardia costiera eseguiti sugli automezzi sbarcati nel porto del capoluogo etneo e provenienti da Malta, all’interno di un furgone isotermico sono stati rinvenuti alcuni esemplari di pesce spada sottomisura.

Il prodotto ittico, non rispettando la taglia minima, è stato sequestrato e donato in beneficenza a istituti caritatevoli. Nei confronti del trasportatore è stato elevato un verbale amministrativo per un importo pari a circa 700 euro.

Altri controlli, eseguiti all’interno del mercato ittico di Acitrezza, hanno portato al sequestro di alcuni esemplari di Alalunga (Thunnus alalunga) sprovvisti della documentazione che ne attestasse la tracciabilità. Tutti gli esemplari, dopo i controlli del medico veterinario competente, sono stati giudicati non idonei al consumo umano e distrutti. Elevate sanzioni per 1.500 euro.


Correlati