Niente nozze, a Catania fotografi in piazza

Il 10 giugno una manifestazione per chiedere aiuto al governo

Niente nozze, a Catania fotografi in piazza

CATANIA – Matrimoni annullati e rimandati alla primavera 2021, niente cerimonie, compleanni, diciottesimi e feste private. Nonostante la ripresa delle attività con la fase 3 post emergenza Covid in Italia l’industria degli eventi – che include fotografi e videografi professionisti – è in grande crisi e non vede prospettive a medio e lungo termine per il 2020.

A Catania, dove in tutta la provincia ci sono circa mille addetti, è in programma una manifestazione il 10 giugno in piazza Università “per dar voce ai gravi problemi economici della categoria che si ripercuotono sulle famiglie”.

“Insieme in piazza – dicono i fotografi – per ripartire con una nuova luce e far richiesta al governo, dopo le disdette totali dei servizi prenotati per il 2020, per avere delle garanzie con cui proseguire il nostro lavoro”. Le richieste che saranno avanzate al governo sono: defiscalizzazione dell’anno 2020; contributo a fondo perduto di 10.000 euro; rimozione delle accise sulle bollette; credito d’imposta sugli affitti delle botteghe ai proprietari.


Correlati