La movida preoccupa il prefetto di Catania: “Più controlli durante il ponte festivo”

Troppi assembramenti, pronti “metodi di dissuasione lungo il litorale e in centro”

La movida preoccupa il prefetto di Catania: “Più controlli durante il ponte festivo”

CATANIA – Per garantire il rispetto delle misure anti assembramento saranno intensificati i controlli delle forze dell’ordine in occasione dell’imminente ponte di festività tra il 30 maggio e 2 giugno. Lo ha deciso, alla luce dei recenti episodi di affollamento nelle località marinare, il prefetto di Catania durante una riunione in video conferenza del Comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica.

Durante la riunione è stata incentivata, in particolare, l’attuazione dei metodi di dissuasione lungo il litorale costiero e le zone della “movida”.

Alla riunione hanno preso parte, tra gli altri, i sindaci di Catania, Acicastello e Acireale, che si sono impegnati a uniformare gli orari di chiusura degli esercizi pubblici. A Catania l’autorità portuale adotterà un analogo provvedimento a riguardo delle attività commerciali all’interno del porto.

Il prefetto ha anche deciso di incrementare il numero dei presidi sul territorio per prevenire e contrastare la criminalità diffusa e predatoria e i fenomeni di abusivismo.


Correlati