Telecamere per sorvegliare le munizioni

Catania. Nuovi controlli della polizia nel quartiere Villaggio Sant’Agata e al viale Grimaldi a Librino: denunciato 24enne

Telecamere per sorvegliare le munizioni

CATANIA – Nuovi controlli della polizia di Catania nel quartiere Villaggio Sant’Agata e al viale Grimaldi a Librino.

Nella cucina in casa di un pregiudicato, I.A.S., 24 anni, di recente indagato le la violenta reazione ai controlli della polizia nel quartiere, è stato trovato un impianto di videosorveglianza che riprendeva illegalmente e tramite una micro telecamera sulla strada e uno spazio condominiale utilizzato dal pregiudicato. Lì gli agenti hanno trovato un caricatore e 61 munizioni.

Il pregiudicato, agitato per la scoperta dei poliziotti, è andato nuovamente in escandescenza, aggredendo verbalmente e fisicamente anche la madre e inveendo contro i poliziotti. Inoltre, è stato trovato il suo motorino, che era stato precedentemente sequestrato. Il giovane è stato denunciato. Nello stesso stabile, sono state trovate 42 munizioni e denaro contante per 4.616 euro, il tutto sequestrato a carico di ignoti.

L’attività è stata estesa al viale Grimaldi, dove, giorni prima, i poliziotti avevano sequestrato una casa di lusso costruita illegalmente, constatando che erano stati rimossi i sigilli e che erano ripresi i lavori edili. Il pregiudicato 40enne, G.C., e la moglie sono stati denunciati.

Infine, un 72enne è stato denunciato per omessa custodia di arma e omessa comunicazione di cambio luogo di detenzione arma; mentre una 59enne è stata denunciata per omessa comunicazione di rinvenimento arma.


Correlati