Il cane Totò vedetta e custode della droga

Catania. Un Jack Russell a guardia del tombino dove erano nascoste le dosi di cocaina e crack: arrestati due fratelli al Villaggio Sant’Agata

Il cane Totò vedetta e custode della droga

CATANIA – Nascondevano la droga da vendere ai ‘clienti’ in un tombino guardato a vista da Totò, il loro Jack Russell che, ubbidendo a un cenno a distanza dei suoi padroni, faceva avvicinare o meno gli acquirenti. E’ la tecnica usata da due spacciatori del Villaggio Sant’Agata, i fratelli Mario Poidomani e Fabio Salvatore Poidomani, di 26 e 23 anni, che sono stati arrestati da agenti del commissariato Librino per spaccio di sostanze stupefacenti. La polizia ha anche denunciato altre tre persone.

Grazie all’intervento della squadra cinofili della polizia e col contributo dei vigili del fuoco chiamati per l’ispezione del tombino-deposito, gli agenti hanno recuperato e sequestrato 62 dosi di cocaina e crack. Sequestrato anche uno scooter utilizzato senza avere la patente da uno degli spacciatori. Totò invece è stato tolto dalla cuccia abusiva in cui era rinchiuso ed è stato affidato a un’associazione animalista.


Correlati