‘I siciliani hanno dimenticato la paura’

La stizza di Musumeci: “Siccome non abbiamo avuto i morti a bordo delle strade siamo convinti che sia finito tutto. E non è possibile. Sono pronto a tornare indietro” VIDEO

‘I siciliani hanno dimenticato la paura’

“Come siciliani siamo stati bravi ma abbiamo dimenticato la paura, e vedevamo a Bergamo i camion dei militari stracolmi di bare. Siccome in Sicilia non abbiamo avuto i morti a bordo delle strade, oggi siamo convinti che sia finito tutto. E non è possibile”.

Il presidente della Regione Siciliana, Nello Musumeci, non nasconde la propria stizza commentando a Pomeriggio 5 le immagini della movida della Vucciria di Palermo con molti dei giovani in strada senza mascherine e senza il rispetto della distanza imposti dalla pandemia Covid-19.

“A quei ragazzi disinvolti tra la folla – ha aggiunto Musumeci – avrei voluto fare vedere quello che ho visto con i miei occhi nei reparti di terapia intensiva: giovani ricoverati, su quei letti. E a me, da padre, veniva da piangere. Possiamo lo stesso goderci la ‘ricreazione’, il piacere di bere una birra o una granita o un gelato. Ma facciamolo guardandoci attorno, e se c’è confusione ci spostiamo in un’altra strada”.

“Da cittadino sono fortemente preoccupato – ha aggiunto il governatore – da governatore temo che si debba necessariamente tornare indietro. Non vorrei assolutamente farlo, ma se queste scene si dovessero ripetere nelle prossime giornate sarò costretto ad adottare provvedimenti”.

Musumeci ha parlato anche di turismo e del problema lidi: “Noi crediamo nel turismo balneare: siamo stati la prima regione ad autorizzare la manutenzione e la pulizia di arenili e lidi. Domani o dopodomani l’assessore all’Ambiente incontrerà i rappresentanti sindacali dei titolari di stabilimenti balneari per concordare data e modalità di riapertura”.

Il governatore ha concluso lanciando un “appello ai siciliani: se andate in vacanza non abbandonate il vostro cane, lo condannate a una vita di stenti, se non alla morte”.


Correlati