La Cultura siciliana al leghista Samonà

Musumeci assegna l’assessorato regionale al 48enne palermitano. Dal Msi al M5s fino al Carroccio: IL PROFILO

La Cultura siciliana al leghista Samonà

Il presidente della Regione, Nello Musumeci, ha conferito la delega di assessore regionale ai Beni culturali e della identità siciliana ad Alberto Samonà, responsabile del settore cultura della Lega.

Palermitano di 48 anni è giornalista professionista e scrittore. Appartiene a una famiglia di architetti e studiosi della tradizione popolare siciliana. Lo stesso neo assessore ha scritto e pubblicato numerosi saggi ed è consigliere d’amministrazione della Fondazione Piccolo di Calanovella.

Dirigente del Fronte della gioventù, l’organizzazione giovanile del Msi, alle ultime elezioni politiche si era presentato alle parlamentarie dei 5 stelle, passando la selezione e quindi potendosi candidare al Senato, ma dall’alto è arrivata l’esclusione. Così è entrato nella Lega.

“Dopo l’irripetibile stagione dei tecnici – dice il Musumeci – Samonà è la giusta sintesi della militanza politica e della competenza professionale. Lo conosco da anni e sono certo che saprà svolgere con passione il ruolo che, di intesa con il suo partito, ho voluto affidargli”.


Correlati