Google e la Sicilia: salta la serata ai templi, 100.000 euro donati al Banco alimentare

Niente camp ad Agrigento, ma enorme somma devoluta ai poveri dell’Isola

Google e la Sicilia: salta la serata ai templi, 100.000 euro donati al Banco alimentare

CATANIA – Google ha donato 100.000 euro alla Rete Banco alimentare in Sicilia per sostenere i bisogni alimentari delle famiglie in crisi economica per il Covid-19. I fondi sono stati divi equamente tra le due realtà dell’Isola.

La donazione non arriva a caso. Ogni anno, infatti, Google è protagonista del Google Camp, una vetrina sul mondo dell’economia e della finanza, che si tiene a Sciacca e nello splendido scenario della Valle dei Templi.

Quest’anno il coronavirus ha bloccato la manifestazione, ma non il desiderio del colosso internazionale di essere presente con azioni mirate ad affrontare l’emergenza e la ripresa in tutta l’Isola.

Un gesto, spiega la Rete Banco Alimentare in Sicilia, che ha “commosso i presidenti delle due realtà isolane” e che “consentirà di rendere più efficiente il servizio che già offrono a oltre 220 mila persone”.

“Ringraziamo di cuore Google e i suoi dirigenti – afferma Pietro Maugeri, presidente di Banco alimentare della Sicilia onlus – per questo gesto di attenzione che va ben al di là della cifra trasformando in azione il principio di sussidiarietà su cui è fondata la nostra attività. In questo momento la nostra priorità è dare risposte e viveri ai più poveri per soddisfare le richieste che continuiamo a ricevere e che il Covid-19 ha incrementato del 40%”.

Parte dei fondi sarà destinata a sostenere anche i costi per il personale, per il trasporto e di servizi operativi e per l’acquisto dei Dispositivi di protezione individuali (Dpi), di strumenti tecnologici di servizio e per potenziare i collegamenti tra la Sicilia occidentale e quella orientale.


Correlati