Catania si rimette in moto: apre la pescheria

In poche ore esaurita gran parte dei prodotti in vendita. Pogliese: “Tutto si è svolto con ordine e rispetto dalle regole”. FOTOVIDEO

Catania si rimette in moto: apre la pescheria

CATANIA – Il sindaco di Catania Salvo Pogliese stamattina si è recato nel mercato storico della Pescheria che ha riaperto i battenti dopo oltre due mesi di chiusura per l’emergenza coronavirus. Con lui gli assessori Ludovico Balsamo, Fabio Cantarella e il capo di gabinetto Giuseppe Ferraro.

“Uno svolgimento del tradizionale mercato del pesce ordinato e rispettoso delle regole che abbiamo condiviso quali procedure di sicurezza da adottare per il contenimento dell’epidemia da Covid-19 – ha detto il sindaco -. Una ripartenza eccellente sotto ogni profilo che ha rimesso in moto uno dei simboli della nostra Catania, che gradualmente riapre ogni attività”.

Il primo cittadino si è soffermato a parlare con gli operatori e coi cittadini che hanno apprezzato il modello organizzativo fondato sul distanziamento e sulla massima igiene e su una nuova organizzazione degli spazi. Da segnalare, che in poche ore di lavoro, gran parte dei quaranta operatori, aveva già esaurito i prodotti ittici in vendita.

“La corresponsabilità tra Comune ed esercenti – ha detto Pogliese – è un metodo di collaborazione che vale anche per il futuro dei nostri mercati storici. Siamo orgogliosi di aver perseguito e trovato soluzioni condivise che ci hanno aiutato a ripartire in sicurezza e funzionalità, perché Catania deve offrire sempre di più, in termini di nuovi servizi ed efficienza, una città che si trasforma e si rinnova adeguandosi al cambiamento con un impegno corale fondato sul dialogo che stiamo mettendo in ogni settore che riprende la propria attività”.

Il sindaco Pogliese ha verificato come i due varchi d’accesso della pescheria fossero presidiati da personale della protezione civile comunale e volontari che provvedevano alla misurazione della temperatura corporea, consegnare le mascherine agli utenti che ne erano sprovvisti e imporre l’utilizzo di gel igienizzate per clienti e operatori sforniti di guanti, mentre nella notte l’assessorato comunale all’Ecologia diretto da Fabio Cantarella aveva provveduto a una nuova sanificazione dell’area mercatale.

Particolarmente soddisfatto per la positività dell’esperimento nella prima giornata di riapertura della pescheria, anche l’assessore alle Attività produttive Ludovico Balsamo: “Sono fiero – ha detto l’assessore Balsamo – di aver contribuito insieme coi funzionari della Direzione Attività Produttive e le associazioni di categoria ad attuare i progetti che erano stati positivamente vagliati in sede di Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica. Nei prossimi giorni il mercato della Pescheria avrà altri operatori per la vendita in grado di adempiere alle prescrizioni, ma dovremo mantenere a ogni costo lo stesso ordine di questo straordinario inizio”.


Correlati