Pregiudicato senza patente e assicurazione, a Zia Lisa insulti e oggetti contro i poliziotti

Catania. Un 53enne spalleggiato da moglie, figlio e residenti del quartiere: in pochi giorni fermato due volte 

Pregiudicato senza patente e assicurazione, a Zia Lisa insulti e oggetti contro i poliziotti

CATANIA – Controlli straordinari nei giorni scorsi della polizia di Catania nel quartiere di Villaggio Zia Lisa II.

Fermato il pluripregiudicato S.S., 53 anni, trovato senza patente alla guida di un’auto priva di assicurazione. Non appena appreso che gli agenti gli avrebbero dovuto sequestrare la macchina con relativa multa di 10.000 euro, è andato in escandescenza offendendo e minacciando i poliziotti.

Il 53enne ha anche chiesto ai residenti del posto di scendere in strada per dargli manforte: in tanti, istigati, hanno lanciato contro i poliziotti numerosi oggetti dai balconi, con corredo di insulti. Anche il figlio S.M., 23 anni, anche lui pregiudicato, e la moglie D.G., 50 anni, sono scesi in strada inveendo contro la Polizia.

Nei giorni successivi, S.S. è stato nuovamente fermato al Villaggio Zia Lisa II nella stessa auto in compagnia di un soggetto evaso dagli arresti domiciliari, C. L. A. 53 anni. S.S. è riuscito a far fuggire il detenuto e, ancora una volta, dai balconi dello stabile in cui abita S.S., i residenti hanno inveito contro la Polizia poiché intolleranti ai controlli delle forze dell’ordine.

S.S. è stato denunciato per favoreggiamento personale, resistenza, violenza, minaccia, oltraggio e false attestazioni a pubblico ufficiale; mentre, la moglie e il figlio per i reati di resistenza, minaccia e oltraggio a pubblico ufficiale.

Inoltre, a S.S. sono stati contestati circa 10 mila euro di sanzioni per le violazioni previste del codice della strada (mancanza di patente in 2 diverse circostanze, mancanza della copertura assicurativa e violazione delle norme per il contrasto alla diffusione del contagio del Covid 19).


Correlati