Altri 36 migranti su nave della quarantena

Trasferiti dalla Aita Mari sulla Rubattino, si aggiungono ai 146 soccorsi venerdì scorso

PALERMO – E’ iniziato – informa la Guardia costiera – il trasferimento per la quarantena sulla nave Rubattino, della società Tirrenia (ora Compagnia Italiana di Navigazione), delle 34 persone che si trovano a bordo della nave umanitaria basca Aita Mari.
Le operazioni, come avvenuto nei giorni scorsi per la Alan Kurdi, si svolgono a largo del porto di Palermo, sotto il coordinamento tecnico della locale Guardia Costiera. Sono presenti motovedette della Guardia Costiera per garantire lo svolgimento in sicurezza di tutte le operazioni di trasferimento.
In zona anche una motovedetta della Guardia di finanza. I servizi tecnico-nautici portuali garantiranno l’affiancamento in sicurezza delle due unità navali.
Le persone trasferite si aggiungeranno alle 146 arrivate sulla Rubattino venerdì scorso, provenienti dalla Alan Kurdi. La nave rimarrà ad un miglio al largo dal porto di Palermo per tutta la durata della quarantena, con personale della Croce Rossa Italiana a bordo che garantirà la necessaria assistenza sanitaria.

scroll to top
Hide picture