Medico multato mentre va in farmacia, sull’aereo passeggeri non distanziati

Nelle Madonie i carabinieri non accettano le ragioni del dottore. Volo per Lampedusa sold out: tensioni a Palermo

Medico multato mentre va in farmacia, sull’aereo passeggeri non distanziati

PALERMO – Un medico di base è stato multato dia carabinieri a Bompietro, piccolo comune del Palermitano sulle Madonie, mentre stava andando in farmacia per cercare di comprendere come mai il medicinale prescritto al paziente non era stato fornito.

Il medico ha spiegato le ragioni della sua presenza in strada, ma per i militari le motivazioni non sono state sufficienti e così è scattata la multa di 280 euro per la violazione delle regole anticoronavirus. Secondo i militari lo spostamento non era giustificato.

Secondo quanto accertato dai militari il medico più volte si era presentato in farmacia per questioni amministrative anche nei giorni passati. Stavolta era stata la farmacista a chiamare i carabinieri dopo l’ennesima discussione nata per la mancata consegna di un farmaco. Il medico per giustificare la presenza nella farmacia si sarebbe prescritto dei medicinali. A questo punto è scattata la multa. Il medico è stato invitato a discutere delle questioni amministrative al telefono e a non recarsi più in farmacia.

E all’aeroporto di Punta Raisi oggi ci sono stati momenti di tensione. I passeggeri in attesa di imbarco per il volo Palermo-Lampedusa-Pantelleria si sono rifiutati di salire sull’aereo perché non era stata assicurata la minima distanza tra i passeggeri a bordo.

Presenti numerosi agenti delle forze dell’ordine. Il volo della compagnia Dat, che opera sulla tratta sociale unica era infatti pieno, con circa 60 passeggeri diretti le due isole. Una passeggera ha detto di avere saputo che la compagnia aerea sta facendo arrivare un altro aeromobile da Lampedusa per fare decollare i passeggeri in due momenti diversi e garantire la distanza di sicurezza contro il contagio da Covid-19.


Correlati