Coronavirus: +41, la Sicilia tiene

In lieve diminuzione i nuovi contagiati rispetto al giorno precedente, quando però il numero di tamponi era stato superiore. Muore anziana a Barcellona Pozzo di Gotto, in Italia altre 636 vittime

Coronavirus: +41, la Sicilia tiene

Sono 1.815 gli attuali positivi al coronavirus in Sicilia. L’incremento rispetto a ieri è di 41 unità, leggermente inferiore a quello registrato nelle 24 ore precedenti (+48) quando però i tamponi effettuati erano stati di più (1.560 oggi contro i 2.008 di domenica).

Secondo il quadro riepilogativo della situazione nell’Isola aggiornato alle ore 17 di oggi (lunedì 6 aprile), così come comunicato dalla Regione Siciliana all’Unità di crisi nazionale, dall’inizio dei controlli i tamponi effettuati sono stati 23.464.

Di questi sono risultati positivi 2.046 (+52), mentre, attualmente, sono ancora contagiate 1.815 persone (+41), 108 sono guarite (+4) e 123 decedute (+7). Degli attuali 1.815 positivi, 637 pazienti (+5) sono ricoverati – di cui 74 in terapia intensiva (-2) – mentre 1.178 (+36) sono in isolamento domiciliare.

Questa la divisione degli attuali positivi nelle varie province: Agrigento 106 (0 ricoverati, 2 guariti e 1 deceduto); Caltanissetta 92 (22, 4, 8); Catania 540 (159, 25, 49); Enna 271 (168, 1, 15); Messina 320 (139, 17, 25); Palermo 260 (74, 29, 12); Ragusa 47 (7, 4, 3); Siracusa 79 (44, 25, 7); Trapani 100 (24, 1, 3).


MORTA ANZIANA MESSINESE. Una donna di 82 anni, già affetta da altre patologie, è morta ieri nell’ospedale Cutroni Zodda di Barcellona Pozzo di Gotto per insufficienza cardiorespiratoria. La paziente era risultata positiva al Covid-19. Dall’inizio dell’emergenza sono 25 in totale i decessi di persone affette da coronavirus in città e provincia.

Al contempo si registrano 2 nuove guarigioni al Policlinico di Messina: due donne di 96 e 57 anni, che erano state ricoverate circa 2 settimane fa nel Covid Hospital. In particolare la degente di 96 anni era una degli ospiti della casa di riposo ‘Come d’incanto’ di Messina. Arrivata al Policlinico con crisi respiratorie, dopo la degenza e un ciclo di cure ha effettuato i due tamponi previsti che sono risultati negativi. È stata quindi dimessa e si trova adesso nella struttura cittadina in cui erano stati alloggiati altri ospiti della stessa casa di riposo i quali non avevano contratto il Covid-19. In città e provincia le guarigioni complessive dal Covid-19 sono 17.

ANCORA 636 VITTIME IN ITALIA. Sono 16.523 le persone morte in Italia dopo aver contratto il coronavirus, con un aumento rispetto a ieri di 636. Domenica l’aumento era stato di 525. Il dato è stato reso noto come ogni giorno dalla protezione civile.

Complessivamente 93.187 i malati, con un incremento rispetto a ieri di 1.941. Domenica l’incremento era stato di 2.972. Il numero complessivo dei contagiati – comprese le vittime e i guariti – è di 132.547.

Calano ancora i malati ricoverati nelle terapie intensive: sono 3.898 i pazienti nei reparti, 79 in meno rispetto a ieri. Di questi, 1.343 sono in Lombardia. Sono 22.837 le persone guarite, 1.022 in più di ieri. L’aumento precedente era stato di 819.

“Ho firmato ieri sera un’ordinanza di protezione civile che istituisce un fondo per provvidenze destinate ai familiari dei sanitari deceduti, alimentato dalla famiglia Della Valle; ringrazio Diego Della Valle che ha promosso la raccolta per chi è rimasto orfano o ha perso un familiare a causa dell’emergenza”, ha detto il commissario Angelo Borrelli in conferenza stampa.


Correlati