Covid, scende il trend in Sicilia: +48. Contagio rallenta in tutta Italia

In totale i malati nell’Isola sono 1.774. Altri 525 morti nel Paese: è il numero più basso dal 19 marzo. Borrelli: “Buone notizie, ma non abbassiamo la guardia. Ora mascherine all’intera popolazione“. Iss: “Se dati confermati possibile fase 2”. Sei positivi in una casa di riposo di Messina 

Covid, scende il trend in Sicilia: +48. Contagio rallenta in tutta Italia

Scende ancora il trend dei casi di coronavirus in Sicilia. Secondo il quadro aggiornato alle 17 di oggi (domenica 5 aprile) gli attuali malati sono 1.774, con un incremento di 48 rispetto a ieri. Il precedente aumento era stato di 62.

Dall’inizio dei controlli i tamponi effettuati sono stati 21.904 (+2.008 rispetto a ieri). Sono ricoverati 632 pazienti (+5), di cui 76 in terapia intensiva (+2), mentre 1.142 (+43) sono in isolamento domiciliare, 104 guariti (+9) e 116 deceduti (+5).

Questa la divisione degli attuali positivi nelle varie province: Agrigento, 104 (0 ricoverati, 2 guariti e 1 deceduto); Caltanissetta, 91 (23, 4, 7); Catania, 525 (153, 23, 46); Enna, 270 (170, 1, 13); Messina, 314 (138, 15, 24); Palermo, 258 (73, 29, 12); Ragusa, 41 (7, 4, 3); Siracusa, 77 (44, 25, 7); Trapani, 94 (24, 1, 3).

IL COVID RALLENTA ANCHE IN ITALIA. Rallenta significativamente l’incremento del numero di vittime da Covid-19 in Italia rispetto ai giorni precedenti. Secondo l’ultimo bollettino sono 15.887 i morti dopo aver contratto il coronavirus, con un aumento rispetto a ieri di 525. Sabato l’aumento era stato di 681. Il dato è stato reso noto dalla Protezione Civile.

Scende per il secondo giorno consecutivo il numero degli accessi in terapia intensiva: sono 3.977 i malati di coronavirus ricoverati in terapia intensiva, 17 in meno rispetto a ieri. Di questi, 1.317 sono in Lombardia. Calano anche i ricoveri: dei 91.246 malati complessivi, 28.949 sono poi ricoverati con sintomi – 61 in meno rispetto a ieri – e 58.320 sono quelli in isolamento domiciliare.

I malati complessivi sono 91.246, con un incremento rispetto a ieri di 2.972. Sabato l’incremento era stato di 2.886. Sono 21.815 le persone guarite, 819 in più di ieri (il dato precedente era 1.238).

“Con il dato di oggi sui deceduti, che sono 525, registriamo il numero più basso di deceduti dal 19 marzo a oggi – ha detto il capo della protezione civile, Angelo Borrelli -. Queste buone notizie non ci devono portare ad abbassare la guardia, bisogna continuare a uscire solo per comprovate necessità”.

Borrelli ha spiegato che “nel nostro Paese si è avviata una fiorente attività produzione di mascherine a uso della popolazione. Ora sarà possibile la fornitura a tutta la popolazione”.

In conferenza stampa il presidente dell’Iss, Silvio Brusaferro ha confermato il cauto ottimismo: “La curva ha iniziato la discesa e scende anche il numero dei morti. Dovremo cominciare a pensare alla fase 2 se questi dati si confermano”.

MESSINA: POSITIVI 6 OSPITI DI CASA DI RIPOSO. Sono risultati positivi al coronavirus 6 ospiti della casa di riposo San Martino di Messina, che sono stati ricoverati nei Covid Hospital della città dello Stretto. Tampone positivo anche per un dipendente; lo screening sul personale verrà completato nelle prossime ore, la struttura è stata sgomberata.

I 6 ospiti risultati negativi sono stati sistemati in un’altra residenza cittadina, dove viene garantita la necessaria assistenza. Si procederà ora alla sanificazione della casa di riposo San Martino. Saranno inoltre effettuati controlli e monitoraggio sulle circa 70 case di riposo censite a Messina e provincia, sulle condizioni di salute degli ospiti e del personale, con i tamponi rino-faringei e la verifica del rispetto delle disposizioni ministeriali relative all’epidemia.

Intanto arriva una nuova guarigione al Policlinico di Messina dove una donna di 69 anni, ricoverata da circa una settimana per la positività al Covid-19, oggi è stata dimessa. Dall’inizio dell’emergenza sono complessivamente fino ad ora 15 le guarigioni e 24 i decessi di persone affette da coronavirus in città e provincia.


Correlati