Il Cannizzaro cerca medici

Covid-19: nuovo avviso dell’ospedale catanese. L’Asp: “Al nosocomio di Caltagirone operatori guariti pronti a rientrare”

Il Cannizzaro cerca medici

CATANIA – L’Azienda Cannizzaro di Catania ha riaperto i termini per reclutare propri medici da dedicare all’assistenza ai malati Covid-19. Oggi infatti ha pubblicato sul proprio sito l’avviso interno, a integrazione di quello del 21 marzo scorso, rivolto a dipendenti a tempo indeterminato e determinato nel profilo di dirigente medico, con cui la Direzione chiede disponibilità ad effettuare prestazioni aggiuntive per le esigenze straordinarie ed urgenti determinate dall’emergenza epidemiologica.

Sono bisogni assistenziali che deriveranno dall’implementazione di ulteriori posti letto, destinati ai pazienti affetti da coronavirus. Da qualche giorno, anche grazie all’impegno del personale resosi disponibile a seguito di precedenti avvisi, sono attivi i 25 posti letto della sezione Covid-19 allestita nei locali della Medicina interna, funzionalmente connessi con quelli di Malattie infettive.

Intanto l’Asp di Catania comunica che “non esiste alcun focolaio epidemico da coronavirus all’ospedale Gravina di Caltagirone. Sono sette gli operatori positivi al test per Covid-19. Il dato – sottolinea l’Asp – non allarma. Per molti di loro sono già decorsi diversi giorni dall’accertamento del tampone. Già nella prossima settimana due operatori potrebbero rientrare in servizio, dopo il tampone di verifica. Allo stato nessun nuovo contagio è stato accertato. Sono già stati sottoposti a tampone tutti gli operatori di pronto soccorso, Malattie infettive, Mcau, Medicina interna e Rianimazione”.

Inoltre, aggiunge l’Asp, “così come nelle indicazioni del presidente della Regione siciliana e dell’assessore regionale della Salute saranno sottoposti al test per il Covid-19 tutti gli operatori. L’ospedale è rimasto e rimane in attività”.


Correlati