“Ti porto i vecchi e ti prostituisci per me”: fermato catanese che picchiava la moglie

L’arresto a Caltagirone dopo violenze e minacce: “Uccido te e i tuoi figli”

“Ti porto i vecchi e ti prostituisci per me”: fermato catanese che picchiava la moglie

CATANIA – Un 57enne catanese è stato arrestato dai carabinieri di Caltagirone perché minacciava la moglie e la picchiava perché la donna si rifiutava di prostituirsi per fargli guadagnare soldi.

La donna è stata trasferita in una struttura protetta. Il marito dopo la sua scarcerazione avrebbe minacciato la moglie di uccidere lei e i loro figli se non avesse acconsentito a prostituirsi con frasi del tipo: “Ti porto io i vecchi a casa e tu lo devi fare! Fai i soldi e me li dai a me. Se non lo fai io ti ammazzo, ti faccio vedere io come si fa, se non lo fai ammazzo prima i tuoi figli e poi te, così soffri”.

La donna, anche vittima di lanci di piatti e colpita con un pugno all’occhio, sostenuta da uno dei figli, lo ha denunciato facendo partire le indagini dei militari dell’Arma e l’inchiesta della Procura di Caltagirone.


Correlati