Selfie e appello: #stateacasapernoi

VIDEO: ‘Potete correre e portare fuori i cani’

Catania. Il personale del Cannizzaro: “Siamo in emergenza”. I carabinieri: “Visite ad anziani solo se necessarie”. Corse Amt ridotte, l’università produce gel igienizzante

Selfie e appello: #stateacasapernoi

“Da sempre in urgenza, oggi in emergenza. #stateacasapernoi”. Con un selfie che sta facendo il giro del web, il personale sanitario del Cannizzaro, sotto pressione e costretto a lavorare in emergenza, invita i cittadini a rimanere in casa. L’appello sui social sta riscontrando l’approvazione di tantissime persone: “Siete degli eroi, grazie e onore a tutti voi”.

AMT CATANIA: CORSE RIDOTTE DALLE 6 ALLE 21. L’Azienda metropolitana trasporti (Amt) di Catania da stasera e fino al 25 marzo garantirà il servizio bus dalle 6 alle 21, con programmazione ridotta, in conformità al Dpcm dell’11 marzo e all’ordinanza odierna del Presidente della Regione Siciliana. Inoltre, l’Amt continuerà ad assicurare quotidianamente le operazioni straordinarie di sanificazione dei mezzi.

QUESTURA CATANIA: SPORTELLI CHIUSI, USATE PEC. Nel quadro delle misure precauzionali per contrastare la diffusione del coronavirus, fino a cessata emergenza, le eventuali istanze e documentazione, comprese quelle per cui è previsto un termine perentorio di presentazione alla Questura di Catania dovranno essere inviata con Posta elettronica certificata (Pec) a: ammin.quest.ct@pecps.poliziadistato.it.

I contatti con l’utenza saranno assicurati mediante gli ordinari canali telematici e telefonici agli indirizzi di posta elettronica e ai numeri telefonici consultabili sul sito della Questura di Catania alla sezione “Servizi ai cittadini”. L’accesso agli uffici potrà essere richiesto telefonicamente, su appuntamento. Lo sportello Passaporti è reso disponibile soltanto nel caso di documentato stato di necessità e urgenza, quali comprovate esigenze lavorative o situazioni di necessità, di spostamenti per motivi contingibili e urgenti, corredati da titolo di viaggio.

CATANIA: UNIVERSITA’ PRODUCE E DISTRIBUISCE GEL. L’Università di Catania ha prodotto una soluzione “antibacterial hand gel”, seguendo le linee guida dell’Oms, e l’ha distribuita nelle strutture dell’ateneo, alle Forze dell’ordine e alle associazioni operanti nel territorio. L’iniziativa è del dipartimento di Scienze chimiche, con un team coordinato dal direttore Roberto Purrello, e del dipartimento di Scienze del Farmaco, con un team coordinato dal direttore Rosario Pignatello.

“All’interno di una delle strutture didattiche di laboratorio – spiega Purrello, a capo di un pool costituito da Pippo Carnazza, Santi Gatti, Valentina Greco, Nino Gualtieri, Calogero Nicodemo e Giusy Trovato – è stata avviata, dopo una fase preparatoria, la produzione di una soluzione disinfettante seguendo le normative dell’Oms per rispondere con vigore alla sfida che il Coronavirus ha lanciato a tutti noi. Abbiamo preparato un primo quantitativo di questa soluzione che sarà a disposizione delle strutture dell’ateneo e di tutte le organizzazioni che ne faranno richiesta. Il nostro laboratorio conta di produrre fino a 200 litri al giorno di soluzione per rispondere alle richieste che arriveranno”.


Correlati