Pedinati e bloccati dopo il furto in casa

Gravina di Catania. Banda di quattro pregiudicati fermata dopo un inseguimento. FOTO

Pedinati e bloccati dopo il furto in casa

CATANIA – La Polizia di Catania ha arrestato quattro pregiudicati per furti in appartamento a Gravina di Catania. La banda in auto è stata pedinata da una volante: in tre sono scesi dalla macchina e si sono introdotti in un palazzo, mentre il quarto è rimasto al volante pronto a scappare.

La permanenza dei tre si è protratta diversi minuti fin quando sono usciti dal palazzo, portando con sé strumenti di effrazione e guanti in lattice e sono saliti a bordo della vettura per allontanarsi.

A quel punto è scattato l’inseguimento e l’arresto di tre di loro, il quarto, riuscito a scappare, è stato poi bloccato vicino casa sua. Nel frattempo, è stato individuato l’appartamento svaligiato ed è stata rintracciata la proprietaria, rientrata da poco in casa.

La donna, insieme agli agenti, ha constatato che la porta d’ingresso presentava segni di effrazione e che tutte le stanze erano state messe a soqquadro. Inoltre, in casa mancava denaro contante, il cui importo corrispondeva esattamente alla somma trovata ai rapinatori. Trovati anche nelle vicinanze della casa di uno dei quattro diversi monili in oro e argento.

Gli arrestati sono Pietro Bonaccorsi, 47 anni, Luca Nicolosi, 42 anni, Tommaso Savasta, 46 anni, e Angelo Alfio Stabile, 49 anni.


Correlati