L’appello da Enna: continuate a donare sangue

di Nuccio Sciacca – Si teme un calo in tutta l’Isola con seri pericoli per le scorte dei centri trasfusionali

L’appello da Enna: continuate a donare sangue

“Un calo delle donazioni mette a serio rischio la vita di moltissime persone che senza le trasfusioni non possono sopravvivere. Senza sangue non si possono gestire le emergenze, non si può garantire la normale gestione degli interventi e soprattutto non si possono salvare i malati. È per ognuno di queste persone e per i loro familiari che si pregano i donatori di andare a donare e vincere la paura regalando gioia e vita”.

E’ l’appello che lancia il Direttivo dell’Avis di Enna che invitando tutti i donatori ma anche chi non ha mai donato e lo può fare a recarsi al Centro Trasfusionale “per vincere la partita e non fare esaurire le scorte di sangue”.

“Sono state ore di apprensione quelle vissute all’Umberto I a seguito della chiusura del reparto di Cardiologia e per l’attesa dei risultati, fortunatamente negativi, dei tamponi effettuati sul personale sanitario – spiegano i volontari – è proprio al personale sanitario e in particolare all’Unità di crisi dell’Asp che l’Avis comunale di Enna esprime profonda gratitudine, per la professionalità nel gestire la situazione creatasi e per continuare a garantire un servizio eccellente e in totale sicurezza”.

L’Avis precisa che non ci sono rischi per i donatori e che presso il Centro Trasfusione l’attività si svolge regolarmente e invita tutti i soci a effettuare la donazione con serenità ribadendo “la totale sicurezza di quel gesto di altruismo che ci porta a salvare delle vite”.


Correlati