Investito con l’auto dopo una lite per debiti

San Giuseppe Jato. Un 41enne portato a Palermo in codice rosso: 46enne arrestato grazie all'intervento di un carabiniere in congedo

PALERMO – Al culmine di una lite scoppiata per alcuni debiti ha investito ripetutamente un 41enne tentando di schiacciarlo contro il ponteggio di un cantiere prima di essere arrestato con l’accusa di tentato omicidio.
L’episodio è avvenuto ieri pomeriggio a San Giuseppe Jato (Pa); Antonino Genovese, di 46 anni, si è fermato solo dopo l’arrivo di un carabiniere in congedo che si è reso conto di quanto stava accadendo e ha dato l’allarme al 112.
La vittima, trasportata all’ospedale Civico di Palermo con l’elisoccorso in codice rosso, non è in pericolo di vita. L’aggressore, fermato con l’accusa di tentato omicidio, su disposizione del pm della Procura di Palermo è stato portato nel carcere di Pagliarelli in attesa dell’udienza di convalida.

scroll to top
Hide picture