Il fotografo catanese colpisce ancora

Alessio Mamo per la seconda volta tra i premiati nel concorso più importante al mondo

Il fotografo catanese colpisce ancora

PALERMO – Una donna musulmana tiene in braccio suo figlio mentre si dirige verso la clinica del campo profughi di Al-Hol, nel nord est della Siria. È questo lo scatto migliore che assicura al catanese Alessio Mamo un posto al World Press Photo, il più importante concorso di fotogiornalismo al mondo.

Mamo, dopo aver vinto nel 2018 con la foto della piccola Manal dal volto sfigurato da un’esplosione in Iraq, è in corsa per aggiudicarsi il premio per la categoria General News. I vincitori della 63esima edizione del premio nato ad Amsterdam nel 1955 saranno annunciati il prossimo 16 aprile durante la cerimonia che darà il via anche al ciclo di mostre.

“Per la seconda volta in tre anni ho l’onore di essere tra i vincitori del World Press Photo – spiega Mamo – Ciò è un onore e in qualche modo compensa la grande fatica che si fa al giorno d’oggi ad essere un fotoreporter indipendente. ‘Russian mother and her child at Al-Hol Camp’ è una storia molto diversa da quella di Manal, ma allo stesso tempo vicina”.


Correlati