Strade sicure, Catania si muove

Incontro in prefettura con i sindaci: “Arrivano autovelox, Regione finanzierà Comuni in difficoltà economica”

Strade sicure, Catania si muove

CATANIA – Si è svolta questa mattina a Catania una riunione del Comitato provinciale per l’Ordine e la sicurezza pubblica, presieduta dal prefetto Claudio Sammartino, alla quale hanno preso parte l’Assessore regionale delle Infrastrutture e della mobilità, il questore, il dirigente del compartimento Polizia stradale Sicilia Orientale la Commissione straordinaria del Comune di Misterbianco, i sindaci di Adrano, Belpasso, Biancavilla, Bronte, Maletto, Maniace, Motta S. Anastasia, Paternò e Randazzo, e i comandanti delle polizie locali.

E’ stata aggiornata la valutazione dello stato di attuazione delle iniziative intraprese allo scopo di innalzare i livelli di sicurezza in particolare sulle strade statali n. 121 e n. 284. Due gli aspetti fondamentali: gli interventi infrastrutturali e l’installazione di apparecchi per il rilevamento della velocità sui tratti di strada più ad alto rischio.

Per questi ultimi alcuni Comuni hanno comunicato di essere già nella fase finale esecutiva, mentre altri in via di realizzazione. L’assessore ha confermato la propria disponibilità nel mettere a disposizioni dei Comuni, specialmente quelli in difficoltà economica o in dissesto, le risorse finanziarie necessarie per contribuire agli oneri per l’acquisto delle apparecchiature autovelox.

Nel frattempo saranno intensificati sulle strade statali e in particolare sulla 121 e sulla 284, soprattutto all’uscita dai locali della “movida” e lungo i tratti maggiormente frequentati dai giovani nel fine settimana. Il comitato si riunirà ancora a metà marzo.


Correlati