Biancavilla, spaccio e armi modificate

Droga e un piccolo arsenale nelle case di due fratelli: arrestati

Biancavilla, spaccio e armi modificate

BIANCAVILLA (CATANIA) – I carabinieri di Biancavilla hanno arrestato i fratelli Fabrizio Distefano di 28 anni e Salvatore di 37 per spaccio di droga e detenzione di armi e munizioni clandestini e detenzione illegale di armi da guerra.

In casa dei due in via Albania, i militari hanno trovato armi e droga nascoste nei posti più impensabili. In casa di Salvatore i carabinieri hanno trovato 3 pistole a salve, già smontate e in attesa della modifica, l’attrezzatura per la loro alterazione e munizioni.

Il rinvenimento di questo arsenale ha così spinto i militari ad approfondire le ricerche: una pistola Beretta cal. 7,65 con matricola abrasa è stata trovata nel carter di una cyclette da camera, un’altra modificata per l’uso a fuoco, nascosta addirittura in un sacco e ricoperta da cemento in polvere.

In casa del fratello Fabrizio, accanto a quella di Salvatore, sono stati sequestrati un chilo di marijuana, 5 grammi di hashish, un bilancino di precisione e materiale utilizzato per la vendita della droga e 1.000 euro. Gli arrestati sono stati portati nel carcere catanese di Piazza Lanza.


Correlati