Librino, super lavoro per la polizia

Furti, droga e furbetti del reddito di cittadinanza: scattano le denunce

Librino, super lavoro per la polizia

CATANIA – Librino regno dell’illegalità. Durante controlli nel quartiere catanese la polizia ha scoperto 13 reati e indagato 10 persone. In particolare in viale Moncada 16, in quattro sono stati denunciati per furto di energia elettrica e tra questi uno anche per invasione di edificio pubblico poiché responsabile di aver occupato illegalmente un immobile del Comune per risiedervi.

All’interno dello stesso stabile, più precisamente nei pressi dell’ascensore, sono stati trovati oltre 300 grammi di cocaina.

Sono poi scattati gli arresti domiciliari per il 31enne Francesco Giaquinto, che spacciava in viale Grimaldi; è stato pure segnalato all’Inps poiché appartenente a un nucleo familiare che percepisce il reddito di cittadinanza (il sussidio sarà eliminato).

In via Acquicella Porto è stato indagato un uomo di anni 43 che, approfittando della momentanea distrazione del gestore di un’attività commerciale, ha sottratto soldi dalla cassa.

Nel quartiere di San Giorgio, in via Carmelo Rosano, un sorvegliato speciale di 29 anni è stato trovato alla guida di un’auto senza assicurazione e senza patente, mai conseguita.

Infine è stato indagato per ricettazione un ventenne che si è presentato al commissariato di Librino per sporgere una denuncia con un motorino rubato a una persona attualmente in Veneto.


Correlati