Palagonia: furbetti del reddito di cittadinanza e inquilini a costo zero

Occupano un immobile, rubano l’energia elettrica pubblica e l’acqua del legittimo proprietario: denunciata una coppia

Palagonia: furbetti del reddito di cittadinanza e inquilini a costo zero

CATANIA – Casa occupata abusivamente e alimentata con la corrente rubata. Per lo Stato sono poveri e quindi legittimati a ricevere il reddito di cittadinanza. I carabinieri di Palagonia hanno denunciato una coppia, lui di 40 e lei di 30 anni, per furto aggravato, invasione di edifici e danneggiamento.

I due, infatti, hanno pensato bene di forzare il portone d’ingresso di un immobile privato di due piani in via Soldato Pirracchio, appropriandosene in barba ad ogni tutela del concetto di proprietà privata. Acquisito il possesso della nuova abitazione i nuovi “inquilini a costo zero”, posto che i costi dell’adduzione al servizio idrico erano già “offerti” dal legittimo proprietario, hanno altresì provveduto ad allacciare la casa alla linea elettrica pubblica mediante il sabotaggio dei sistemi di sicurezza del contatore al quale, poi, hanno collegato dei fili elettrici per garantire il funzionamento degli elettrodomestici, compresi personal computer, Tt e consolle per videogiochi.

All’esterrefatto legittimo proprietario altro non è rimasto che rivolgersi ai carabinieri per la tutela del suo patrimonio che, purtroppo per lui, era diventato secondario per le priorità connesse alla presenza in casa di un minorenne, figlio della coppia. Dopo i controlli delle autorità, l’uomo risulta essere percettore del reddito di cittadinanza.


Correlati